Il percorso dell’Anno Gaudenziano

Facebooktwittermail

Un percorso che si articola su più livelli: da quello spirituale e devozionale a quello culturale ed educativo. E’ la proposta della diocesi di Novara a comunità e fedeli per vivere l’Anno Gaudenziano. Eccole.

Proposte liturgiche e devozionali:

San Giovanni Paolo II, nel 1998 scriveva, in occasione del XVI centenario di fondazione della Diocesi di Novara: “la compagnia dei santi ci fa capire che la fede si alimenta ponendosi in costante e religioso ascolto della Parola di Dio, partecipando alla vita sacramentale e specialmente all’Eucaristia”. Questo anno sia per le nostre comunità cristiane un’opportunità per intensificare la traduzione delle indicazioni del XXI Sinodo diocesano nella vita ordinaria per passare dal “sinodo di carta al Sinodo di carne”.

– Ogni parrocchia: è invitata a riproporre ai fedeli la bellezza delle tradizioni della nostra Chiesa locale attorno al Santo patrono come segno di unità nella diversità. (Significato della figura del Pastore/Vescovo nella Chiesa).

Ogni UPM: è invitata a individuare un percorso comune che possa culminare in un pellegrinaggio ai luoghi della fede a Novara (battistero, cattedrale, basilica san Gaudenzio). In questa occasione sarà possibile accogliere l’indulgenza che la Penitenzieria Apostolica concede. Per vivere questo gesto la diocesi, attraverso l’ufficio catechistico-liturgico, predisporrà un sussidio adeguato.

Proposte educative:

Ai bambini: delle scuole elementari o del catechismo verrà proposto un concorso a premi attraverso una composizione artistica sulla figura del Santo.

Ai giovani: in occasione del pellegrinaggio estivo da Arona a Varallo verrà proposto un percorso di riscoperta della santità attraverso la testimonianza di san Gaudenzio e dei santi novaresi.

Proposte culturali:

– Le parrocchie dedicate a san Gaudenzio potranno a loro volta proporre iniziative religiose-culturali attorno al culto del santo patrono.

– Per tutti: sarà edita una pubblicazione di carattere storico-artistico sulla figura del primo vescovo novarese a cura dell’ufficio dei beni culturali e dell’archivio storico diocesano.

Passio 2018:

Da febbraio ad aprile 2018 la Diocesi rivive l’esperienza di PASSIO. Gli eventi più importanti della quaresima saranno proposti nella Basilica di san Gaudenzio; a lui sarà dedicato anche un evento speciale.

I dettagli ed i contenuti delle proposte saranno comunicati nelle prossime settimane.  Altre iniziative potranno sorgere lungo l’anno…