Accendi la Carità

Facebooktwittergoogle_plusmail

La Chiesa novarese, attraverso la Caritas diocesana, durante l’Avvento 2017 ha lanciato l’iniziativa “Accendi la Carità”, che proseguirà lungo tutto il 2018. La diocesi mette a disposizione 100.000 euro (40.000 per il 2017 e 60.000 per il 2018) dai fondi dell’8×1000 per i 57 centri di Ascolto e Caritas Parrocchiali.

L’obiettivo è sostenere le situazioni di difficoltà e povertà, attraverso l’acquisto di generi alimentari, medicinali e beni di prima necessità utili per affrontare in modo dignitoso la vita, oltre che a provvedere al pagamento di bollette e affitti arretrati.

Per sostenere l’iniziativa, è stato aperto un fondo chiamato “Rete Caritas” all’interno della Fondazione Comunità del Novarese e della Fondazione comunitaria del Vco, cui è possibile fare una donazione, detraibile fiscalmente, per incrementare i fondi messi a disposizione dalla diocesi.

Ecco come donare:

Fondazione Comunità del Novarese:
Iban: IT63T0760110100000018205146
Conto corrente postale N. 18205146
Causale: Fondo Rete Caritas

Fondazione Comunitaria del VCO:
IBAN: IT28 S033 5901 6001 0000 0000 570
Conto corrente postale N. 1007819913
Causale: Rete Caritas

Come nasce l’iniziativa

La proposta nasce da un’indicazione del vescovo, che la sera del 20 novembre – nella Chiesa di Sant’Eufemia a Novara, nel contesto di un incontro di preghiera per la Giornata dei Poveri –  invitava ad “accendere la Carità” con gesti significativi, non sporadici ed episodici, ma creando una rete di sostegno alle fragilità volta a liberare dal bisogno le persone in difficoltà.

La scelta, dunque, è stata quela di proporre un progetto dove il primo attore non è la Caritas diocesana, ma i centr di Ascolto e le realtà della carità delle parrocchie.

Nel sito della Caritas diocesana, l’approfondimento e i dettagli dell’iniziativa.