Alla vigilia di San Gaudenzio la Giornata di Fraternità Sacerdotale

Facebooktwittergoogle_plusmail

Quest’anno la Giornata di fraternità sacerdotale si svolgerà a Novara, nella Basilica di san Gaudenzio, lunedì 21 gennaio 2019.

La scelta del luogo e della data inedita, rispetto a quella tradizionale del mese di maggio, si legano alla chiusura dell’anno giubilare gaudenziano (22 gennaio 2018 – 22 gennaio 2019), nella coincidenza dei 1600 anni della morte di san Gaudenzio che la tradizione fissa nel 418.

A conclusione di un tempo di grazia, che ha visto compiersi da parte di comunità parrocchiali e di UPM il pellegrinaggio presso le reliquie del santo patrono, anche il nostro presbiterio si raduna tornando a quella sorgente.

Sarà ulteriore occasione di preghiera secondo l’intenzione che il Vescovo ha espresso nella Lettera di indizione dell’anno giubilare gaudenziano: “suscitare nella comunità diocesana un nuovo impulso spirituale verso la riscoperta della grazia battesimale, della comunione ecclesiale e di un rinnovato vigore del messaggio evangelico, che ancora oggi offre alla società un riferimento insostituibile per la sua sopravvivenza e il suo progresso”.

Sarà, come sempre, l’occasione per festeggiare i sacerdoti che ricordano un significativo anniversario di ordinazione: 25°, 50°, 60°, 65°, 70°, 73°.


Il programma della Giornata di Fraternità Sacerdotale

9.30 Arrivi e accoglienza.

10.00 Concelebrazione eucaristica nella Basilica di san Gaudenzio.

11.30 Dopo il trasferimento presso il palazzo vescovile, pausa caffè nell’atrio della sala Bascapè.

11.45 Intervento del dott. Paolo Mira, direttore dell’ufficio per i beni culturali, presso la “sala Maddalena”: San Gaudenzio riletto nell’iconografia e nell’arte.

13.00 Pranzo presso “Le grandi volte” (già Centro sociale, via dei Tornielli 9).

Per ragioni organizzative, i sacerdoti sono pregati di prenotarsi entro sabato 12 gennaio scrivendo una e-mail all’Ufficio per il Clero o contattando telefonicamente don Gianluigi Cerutti, vicario episcopale per il clero e la vita consacrata.