Ancora un lutto per la Chiesa novarese: è morto don Marino Piffero

Facebooktwittergoogle_plusmail

Oggi pomeriggio presso l’ospedale di Verbania si è spento don Marino Piffero all’età di 93 anni.

Don Marino è nato a Spoccia il 18 marzo 1926 ed è stato ordinato prete a Novara da Mons. Gilla Vincenzo Gremigni il 29 giugno 1951. Per circa 18 anni ha svolto il ministero pastorale in Valle Cannobina. Ha iniziato, infatti nell’agosto 1951 come vicario sostituto a Crealla, dove è rimasto fino al gennaio 1952 per diventare poi parroco di Falmenta fino al gennaio 1969. Lasciando la sua amata valle è stato trasferito a Briga Novarese per accompagnare questa comunità come parroco fino al settembre 1979. Successivamente è stato parroco di Cossogno e amministratore parrocchiale di Unchio fino al gennaio 2002.

In questo stesso mese ha lasciato per motivi di salute la responsabilità pastorale andando a risiedere presso la parrocchia di San Bernardino dove ha potuto ancora celebrare fino a quando le forze glielo hanno consentito. Il progressivo declino della salute ha richiesto diverse cure e ripetuti ricoveri, peraltro affrontati e superati con una forte fibra. Intanto veniva assistito dalla fedele domestica Angelina che lo ha accudito fino all’ultimo giorno.

Il funerale sarà presieduto dal Vescovo sabato 5 ottobre alle ore 15:30 nella chiesa parrocchiale di Madonna di Campagna dove sarà recitato il S. Rosario venerdì 4 ottobre alle ore 20:30. La salma di don Marino sarà poi tumulata nel cimitero di Spoccia, comune di Valle Cannobina.

Ricordiamo con gratitudine e affetto questo fedele e generoso confratello che affidiamo alla misericordia del Padre e all’incontro con Cristo risorto, per l’intercessione della Vergine Maria a cui si è sempre rivolto.

Don Gianluigi Cerutti
Vicario episcopale per il clero e la vita consacrata