Cordoglio per la morte di don Giampiero Porrini

Facebooktwittergoogle_plusmail

Nella serata di ieri, giovedì 10 maggio, poco dopo le 19 è mancato presso la “Residenza Ispra Relais”, a Ispra, don Giampiero Porrini, all’età di 79 anni. I problemi di salute, che sono andati aumentando e complicandosi negli scorsi mesi, lo hanno costretto a lasciare l’incarico di amministratore parrocchiale di Arizzano.

Dopo il primo intervento e le prime cure in ospedale a Varese, ha ricevuto accoglienza in una struttura a Porto Valtravaglia. Da fine aprile si trovava a Ispra dove l’ulteriore peggioramento della salute è stato molto veloce in pochi giorni. Nato il 29 gennaio 1939 a Monvalle (VA) don Giampiero Porrini entrò nella Congregazione dei Servi della carità (Guanelliani) facendo la prima professione il 24 settembre 1968 e fu ordinato prete a Cittiglio (VA) da Mons. Teresio Ferraroni il 17 marzo 1972.

Dal 1972 al 1987 è stato vice-parroco e responsabile dell’oratorio della parrocchia di san Gaetano in Milano; dal 1987 al 1992 economo e poi superiore della comunità guanelliana di Albizzate. Dal 1992 inizia il suo impegno in Africa: Nigeria, Ghana, Kinshasa (Repubblica Democratica del Congo). Quando nel 1997 rientra in Italia, il legame con l’Africa continua con gruppi africani presenti nella provincia di Varese e di Novara. Per seguire questi gruppi con maggiore impegno e dedizione, sempre fedele allo spirito guanelliano, don Porrini chiede e ottiene un periodo di esclaustrazione dalla sua congregazione. Viene così accolto in Diocesi di Novara dall’allora Vescovo Renato Corti per seguire i gruppi di africani tra aronese e verbano. Per don Porrini si trattava di un urgente e prioritario lavoro pastorale in favore di questi fratelli dell’Africa, soprattutto per salvarli dai rischi sempre più crescenti delle sette. Iniziava così, nel 2000, la collaborazione pastorale ad Arizzano. Nel 2004 diventava amministratore parrocchiale di quella comunità, ottenendo successivamente l’incardinazione nella nostra Diocesi.

Ricordiamo con gratitudine questo confratello che affidiamo al Padre ricco di misericordia per l’intercessione di Maria che ci accompagna in questo mese mariano. Preghiamo per don Giampiero Porrini perché possa entrare nella pienezza della Vita con l’invito di Cristo: “Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla creazione del mondo, perché ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere, ero straniero e mi avete accolto”.

La celebrazione esequiale si svolgerà nella chiesa parrocchia di Monvalle (VA) domani sabato 12 maggio alle ore 16, preceduta dalla recita del rosario alle ore 15.30. Seguirà poi la sepoltura.

Don Gianluigi Cerutti
vicario episcopale per il clero
e la vita consacrata