Cordoglio per la morte di don Serafino Ardizio

Facebooktwittergoogle_plusmail

Nella notte tra lunedì 16 e martedì 17 gennaio è mancato presso la Pia Casa della Divina Provvidenza a Novara don Serafino Ardizio. Aveva 84 anni. Nato a Bellinzago Novarese il 4 novembre 1932, è stato ordinato sacerdote da mons. Gilla Vincenzo Gremigni il 29 giugno del 1957. Il primo incarico pastorale di don Serafino è stato quello di vicario parrocchiale nella grande comunità di San Martino a Novara, fino al novembre 1958. Fu poi nominato parroco di Santino dove si fermò fino al febbraio del 1976, mese in cui divenne parroco di Lumellogno. Nella frazione novarese rimase sino al marzo del 1979, quando fu trasferito ad Arona come vicario parrocchiale. Nella cittadina sul lago Maggiore trascorse il periodo più lungo del suo ministero, fino al 30 novembre del 2009.
Con il peggiorare del suo stato di salute, trovò ospitalità presso la Casa del Clero di Miasino e, dal giugno del 2013, alla Pia Casa della Divina Provvidenza. In questi ultimi anni ha condiviso la camera con don Felice Bagnati: si andava a trovarli insieme, come due confratelli uniti da origini comuni e associati in ulteriore condivisione nel tempo della maggiore fragilità e del declino della salute. Il conforto della visita e della preghiera che la accompagnava, diventava per loro esperienza fraterna ancora più forte.
Affidiamo a Cristo risorto e alla Vergine Maria, regina degli apostoli, questo nostro confratello, di cui ricordiamo la fedeltà e la disponibilità nei vari ambiti di ministero in cui ha servito la Chiesa.
La celebrazione del funerale sarà presieduta dal Vescovo giovedì 19 gennaio alle 14,30, presso la chiesa parrocchiale di Bellinzago. Seguirà la tumulazione nello stesso Comune.

don Gianluigi Cerutti
vicario episcopale per il clero e la vita consacrata