Coronavirus, catechesi per i piccoli su Sat2000

Facebooktwittermail

Le proposte per le famiglie e le parrocchie della diocesi di Novara. Una piccola striscia quotidiana dedicata alla catechesi per i più piccoli su Sat2000 e l’invito ad unirsi alla preghiera del Papa il 25 e l 27 marzo. A cura del vicario generale don Fausto Cossalter

PER LA CATECHESI E LE FAMIGLIE

Vi segnalo una bella proposta catechistica che potrete utilmente diffondere attraverso i vostri social: Tv2000, a partire da oggi, lunedì 23 marzo, dedica una programmazione speciale ai bambini e alle famiglie costrette dall’emergenza coronavirus a restare a casa. Alle ore 12.20 dopo il telegiornale, e nel corso del programma ‘Il diario di Papa Francesco’ alle ore 17.30, in onda ‘Caro Gesù. Insieme ai bambini’: una striscia quotidiana di catechismo che si rivolge ai bambini. Dal lunedì al sabato, la catechista Cecilia Falcetti risponde alle domande che i telespettatori più piccoli, dagli 8 ai 12 anni, rivolgono attraverso brevi clip da loro realizzate.

“Ci sembrava giusto – afferma il Direttore di TV2000 Vincenzo Morgante – offrire questo servizio, in collaborazione con l’Ufficio Catechistico della Cei, alle bambine e ai bambini che hanno dovuto interrompere, per l’emergenza coronavirus, il loro percorso di preparazione alla prima comunione e alla cresima. Non è un’iniziativa che può certo sostituire il lavoro straordinario che nelle parrocchie italiane svolgono, durante l’anno, migliaia di bravissimi catechisti, ma un supporto – attraverso lo strumento televisivo – in una condizione eccezionale. Speriamo – aggiunge Morgante – che sia utile e gradito”.

I video saranno pubblicati sul canale YouTube di Sat2000 a questo link. Il primo video della striscia quotidiana di catechismo si può trovare a questo link diretto.

In questa pagina del nostro sito, le iniziative su Facebook, YouTube e Instagram delle parrocchie della diocesi di Novara.

PREGHIERA CON PAPA FRANCESCO

Venerdì 27 marzo, alle ore 18, il Santo Padre presiederà un momento di preghiera sul sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza vuota: invita tutti a partecipare spiritualmente attraverso i mezzi di comunicazione. “Ascolteremo la Parola di Dio, eleveremo la nostra supplica, adoreremo il Santissimo Sacramento, con il quale al termine darò la Benedizione Urbi et Orbi, a cui sarà annessa la possibilità di ricevere l’indulgenza plenaria”, ha spiegato al termine dell’Angelus di questa domenica 22 marzo. Ancora il Papa propone a tutti i cristiani di unire le loro voci verso il Cielo, recitando tutti insieme la preghiera del Padre Nostro mercoledì 25 marzo a mezzogiorno: “Nel giorno in cui molti cristiani ricordano l’annuncio alla Vergine Maria dell’Incarnazione del Verbo – ha aggiunto – possa il Signore ascoltare la preghiera unanime di tutti i suoi discepoli che si preparano a celebrare la vittoria di Cristo Risorto”.