Consiglio Pastorale Diocesano

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Il 2 ottobre 2016 il vescovo ha nominato i membri del Consiglio pastorale diocesano, in carica per un quinquennio

Membri di diritto:
Cossalter mons. Fausto – Vicario Generale
Floriani don Brunello – Vicario episcopale per la pastorale e Direttore dell’Ufficio evangelizzazione e dialogo interreligioso
Finocchio don Franco, Canali padre Marco, Guaglio don Giuseppe, Mancini don Andrea, Vanotti don Rinaldo, Regalli don Gianfranco, Sorrenti don Federico, Martinoli don Massimo, Maggiora don Massimo, Franzosi don Alberto, Leonardi don Claudio, Annovazzi don Marco, Dall’Ara don Simone, Decorato don Sabino, Cerutti don Piero, Sala don Enzo, Bottarel don Massimo, Piola don Marco, Gallina don Stefano, Lanfranchini don Gianmario, Miazza don Adriano, Salsa don Roberto, Caglio don Mauro, Zoppis don Italo, Marcioni don Enrico, Caretti don Ezio, Collarini don Roberto – Moderatori delle 27 Unità Pastorali Missionarie
Campagnoli don Flavio – Direttore dell’Ufficio Catechesi e Liturgia
Masoni don Marco – Direttore dell’Ufficio della Pastorale giovanile
Agnesina don Alberto – Direttore dell’Ufficio Scuola
Rocchetti don Stefano, sig. Marco Invernizzi, sig.ra Margherita Lavatelli – Direttori dell’Ufficio Famiglia e Pastorale familiare
Borroni don Giorgio – Direttore Caritas diocesana e Direttore del Centro Missionario diocesano
Giroli padre Pierluigi – Presidente CISM
Pedron Suor Lorena – Segretaria USMI

Membri eletti:
Carmine Francesca, Burlone Giorgio, Manazza Sabrina, Sacchetti Alessandro, Cavallari Dario, Bresciani Roberto, Garavaglia Maggiorino, Panigoni Romina, Bagnati Luisa, Mariani Giancarlo, Grisoni Chiara, Lagger Antonella, Manfredi Norma, Colombo Marco, Mora Carlo, Alliata Andrea, Cacello Cinzia, De Paoli Maurizio, Infante Serena, Cressoni Barbara, Testorelli Walter Luigi, Alberganti Chiara, Fusaro Giuliano, Belotti Dario, Prandi Monica, Guglielmetti Simone, Invernizzi Carlo, Rasia Tiziano – Fedeli laici scelti nelle Unità Pastorali Missionarie

Artuso Valeria (ACI), Crepaldi Stefano (OFTAL), Pastore Cesare (Focolari), Gallina Francesca (Cursillos) – Laici eletti dalla Consulta delle Associazioni e dei Movimenti ecclesiali

Damonte Suor Luisa, Bertelli suor Maria Gioia – Religiose indicate dall’USMI
Cortesi padre Giuseppe – Religioso indicato dal CISM

Manzella Sergio – Diacono permanente

Ruolo e compiti del consiglio pastorale diocesano

Il ruolo e i compiti del CPD sono definiti dal Codice di diritto canonico, nei canoni dal 511 al 514.

«In ogni diocesi, se lo suggerisce la situazione pastorale, si costituisca il consiglio pastorale, al quale spetta, sotto l’autorità del Vescovo, studiare, valutare e proporre conclusioni operative su quanto riguarda le attività pastorali della diocesi.

Il consiglio pastorale è composto da fedeli che siano in piena comunione con la Chiesa cattolica, sia chierici, sia membri di istituti di vita consacrata, sia soprattutto laici; essi vengono designati nel modo determinato dal Vescovo diocesano.

I fedeli designati al consiglio pastorale siano scelti in modo che attraverso di loro sia veramente rappresentata tutta la porzione di popolo di Dio che costituisce la diocesi, tenendo presenti le diverse zone della diocesi stessa, le condizioni sociali, le professioni e inoltre il ruolo che essi hanno nell’apostolato, sia come singoli, sia in quanto associati.

Al consiglio pastorale non vengano designati se non fedeli che si distinguono per fede sicura, buoni costumi e prudenza.

Il consiglio pastorale viene costituito a tempo determinato, secondo le disposizioni degli statuti dati dal Vescovo.

Quando la sede diviene vacante, il consiglio pastorale cessa. Spetta unicamente al Vescovo diocesano, secondo le necessità dell’apostolato, convocare e presiedere il consiglio pastorale, che ha solamente voto consultivo; a lui pure unicamente compete rendere di pubblica ragione le materie trattate nel consiglio. Il consiglio pastorale sia convocato almeno una volta l’anno».