Giornata per la Vita consacrata in diocesi: l’omelia di mons. Brambilla e l’intervento di don Chavez

Facebooktwittergoogle_plusmail

Lo scorso sabato 27 gennaio, presso il seminario San Gaudenzio, si è tenuta la celebrazione dicoesana della Giornata per la vita Consacrata. L’incontro diocesano dei religiosi e delle religiose – durante il quale sono stati anche  festeggiati gli anniversari di professione religiosa – è un appuntamento ormai tradizionale per la diocesi. «E’ un’occasione per incontrarci e per rendere grazie del prezioso servizio che svolgono. Ma anche per ringraziare il Signore per il dono della vita consacrata, che travalica la semplice utilità pastorale e va colto nella sua dimensione di gratuità», spiega don Gianluigi Cerutti, vicario episcopale per il clero e la vita consacrata.

Durante la giornata l’intervento di don Pascual Chavez, rettore maggiore emerito dei Salesiani, e la messa presieduta da Mons. Franco Giulio Brambilla. «Vi ringraziamo quest’anno, per tutto quello che avete fatto per le nostre parrocchie, per le nostre comunità cristiane. Continuate a far brillare davanti ai nostri occhi una vita di comunione, una vita apostolica, una vita profetica. Vi auguro di essere consacrati che vivono una comunione forte, un’apostolicità intensa e una profeticità coraggiosa, perché attraversati dalla preghiera sorgente di speranza», ha detto il vescovo a conclusione della sua omelia.

Il testo integrale delle parole del vescovo e l’intervento che ha tenuto durante il convegno che ha preceduto la messa don Pascual Chavez,  sono disponibili a partire da questo link.