Inaugurata la nuova reception della Curia diocesana

Facebooktwittergoogle_plusmail

E’ stata inaugurata oggi da mons. Franco Giulio Brambilla la nuova reception della Curia diocesana.

L’intervento ha permesso di abbattere le barriere architettoniche presenti nella vecchia struttura e di adeguare l’edificio alle norme antincendio. I lavori sono stati finanziati per il 50% da una donazione di Enrico Olearo – che è stato ringraziato dal vescovo durante la cerimonia di inaugurazione – e per il restante 50% dai fondi dell’8 per mille.

La nuova reception della curia diocesana

I ringraziamenti, da parte dell’economo diocesano don Renzo Cozzi che ha seguito i lavori, anche ai professionisti e alle imprese che hanno collaborato al cantiere: per la progettazione, gli architetti Laura Gambini e Angelo Raimondi, l’ingegner Daniele Brustia e i periti Gianluca Pastore e Sergio Bignoli. Per gli interventi, la ditta Allegra srl, l’impresa edile Arlunno srl, la Materia srls, Co.Fe.Ral., la C.E.A.N., la Impianti termici e idraulici Masi Paolo, la falegnameria De Paoli, la Hi-Tech di Marco Gambaro, la tipografia Timbrificio Grafica Novarese, la Max Color e la Cooperativa Emmaus per le pulizie.

La statua di San Gaudenzio posta all’ingresso è stata prestata dalla Confraternita di San Giovanni decollato.

L’inaugurazione della reception della curia diocesana

Un momento dei lavori di restauro e rinnovamento che hanno interessato l’edifico della curia negli scorsi mesi

L’ingresso della curia dopo i lavori