Inaugurato l’anno giudiziario del Tribunale ecclesiastico interdiocesano

Facebooktwittergoogle_plusmail

E’ stato inaugurato lo scorso 10 marzo a Pianezza, il nuovo anno giudiziario del Tribunale Ecclesiastco Interdiocesano Piemontese.
La cerimonia ha segnato il passaggio dal tribunale ecclesiastico regionale a quello interdiocesano delle sedici Diocesi di Piemonte e Valle d’Aosta (è esclusa Alessandria che ha costituito quello diocesano).

Alla cerimonia – che ha visto la relazione con la presentazione dei statistici dell’anno 2017 da parte del vicario giudiziale don Ettore Signorile -, dopo il saluto dell’arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia, moderatore del tribunale, sono intervenuti come relatori Giacomo Cannobbio sul rapporto giustizia e misericordia e Eduardo Baura de la sul tema “Matrimonio e procedure di nullità tra giustizia, misericordia e pastorale”.

«La Chiesa – ha detto mons. Nosiglia – guarda a coloro che si rivolgono al Tribunale ecclesiastico soprattutto come storie di vita, e non semplicemente come dei casi che meritano di essere affrontati in termini giuridici. La Chiesa accompagna e aiuta in tutto questo cammino, pone l’accento sui coniugi che sono dentro a queste situazioni invitandoli ad avere speranza e fiducia nel Signore».

Inaugurazione Tribunale ecclesiastico interdiocesano piemontese 2018