Insegnanti di religione: il programma della formazione per le scuole secondarie

Facebooktwittermail

Prendono il via nei prossimi giorni i percorsi di formazione nell’anno scolastico 2022-23 destinati agli insegnanti di religione della diocesi di Novara delle scuole secondarie. Tutti gli incontri sono organizzati con l’UCIIM, Unione Cattolica Italiana Insegnanti, Dirigenti, Educatori e Formatori Sezione di Novara / Arona.

Per informazioni e iscrizioni è possibile scrivere a scuola@diocesinovara.it

Di seguito la presentazione delle finalità formative:

 

 

Scuola Secondaria di Primo Grado

 

La sede e le modalità degli incontri

Il percorso formativo 2022/2023 si svolgerà nei mesi di ottobre-novembre con incontri in presenza presso l’Oratorio di Borgomanero – Viale Dante 7/9.

A completamento delle ore di formazione in aula, si prevede l’attivazione di momenti di tutoraggio e supervisione in piccolo gruppo, inizialmente guidati da un esperto esterno con l’obiettivo di diventare gruppi di lavoro autonomi.

Gli obiettivi formativi

Le finalità del corso di formazione per i docenti della scuola secondaria di primo grado sono di aiutare i docenti a dotarsi di conoscenze specifiche che permettano di far fronte alle necessità educative attuali, rafforzare le proprie competenze psicopedagiche, attivare momenti di confronto da cui trarre materiale utile alla didattica quotidiana e valorizzare e promuovere la propria crescita professionale.

Il corso si concentrerà in particolare su tre aree di formazione: le motivazioni e i desideri dell’essere insegnanti; la conoscenza specifica delle dinamiche psicologiche e sociali vissute dai preadolescenti oggi; l’implementazione di tecniche didattiche.

Il calendario

SABATO 15 Ottobre ore 09,00 – 13,00
Perché insegniamo: la motivazione alla base dell’essere insegnanti

Essere insegnanti oggi è sempre più complesso e faticoso e, pertanto, la motivazione professionale risulta essere un fattore che influisce in modo significativo sulla qualità dell’insegnamento, sulle relazioni educative instaurate nell’ambiente scolastico e anche sui risultati dell’apprendimento degli studenti.

Obiettivi del modulo:

  • incentivare la motivazione professionale degli insegnanti per migliorare la qualità dell’istruzione
  • valorizzare il lavoro di equipe tra insegnanti

Docente: dott. Ivano Zoppi, educatore, presidente della cooperativa Pepita e direttore generale di Fondazione Carolina


SABATO 22 Ottobre ore 09,00 – 13,00
A chi insegniamo: conoscere i ragazzi

Non si può insegnare in astratto, si insegna sempre a qualcuno, in un certo ambiente e in un certo momento storico. Fondamentale per l’insegnante risulta allora conoscere le caratteristiche dello sviluppo evolutivo di bambini e ragazzi, apprendere un metodo per poter conoscere e relazionarsi nel qui ed ora con quei determinati studenti, riflettere su come sta evolvendo l’ambiente virtu-reale intorno a noi e poter sempre rimanere in aggiornamento.

Obiettivi del modulo:

  • aumentare le conoscenze circa lo sviluppo (cognitivo, emotivo e sociale) di ragazze e ragazzi preadolescenti
  • approfondire il rapporto dei preadolescenti con le nuove tecnologie e le ripercussioni sullo sviluppo
  • riflettere su come queste nuove conoscenze possano guidare la didattica

Docente: dott. Marco Bernardi, psicologo e psicoterapeuta dell’età evolutiva


SABATO 12 Novembre ore 09,00 – 13,00
Come insegniamo: la didattica in pratica

L’insegnamento della religione cattolica, al pari di ogni altra materia, deve avvalersi di tecniche e sussidi didattici validi, aggiornati e coinvolgenti che permettano un vero apprendimento. Non basta avere tutte le conoscenze necessarie, bisogna avere anche i giusti strumenti per trasmetterle e perché la trasmissione sia efficace.

Obiettivi del modulo:

  • riflettere sulla tecnica didattica;
  • fornire agli insegnanti le competenze necessarie per poter reperire o costruire ex novo sussidi e strumenti didattici validi ed efficaci
  • promuovere la metodologia di lavoro “per progetto”

Docente: dott. Paolo Ferri, professore di Didattica e Pedagogia Speciale all’Università di Milano Bicocca

Scuola Secondaria di Secondo Grado

 

La sede e le modalità degli incontri

Il percorso formativo 2022/2023 “Comunicare, informare un dedalo di linguaggi” si svolgerà su 5 incontri nei mesi tra Novembre a Marzo in presenza presso l’Oratorio di Borgomanero – Viale Dante 7/9 dalle ore 15,00 alle ore 18,00.

Gli obiettivi formativi

Il Corso approfondirà vari ambiti della comunicazione e dell’informazione. Dalla semiotica allo spettacolo. Dal saper parlare in pubblico a scoprire la potenza della voce. Dalla comprensione al trasmettere l’informazione fino ai nuovi modelli di relazione tra fake news e influenzer. Tutti aspetti letti e interpretati anche alla luce della missione dei docenti. I partecipanti saranno coinvolti in esercitazioni e laboratori.

Relatori:

  • Chiara Genisio, giornalista e scrittrice. Dirige l’Agenzia dei Giornali diocesani del Piemonte e l’Ufficio regionale della Comunicazioni Sociale della Conferenza episcopale piemontese. Ha insegnato comunicazione presso la Facoltà teologica – sezione di Torino e al master promosso in collaborazione con l’Università Cattolica. È la vicepresidente della Fisc, la Federazione italiana dei settimanali cattolici.
  • Gianni Dal Bello, giornalista, scrittore, narratore, musicista, regista. Ha firmato regie teatrali e liriche in Italia e all’estero. Ha collaborato con trasmissioni Rai e Radio televisione Svizzera Italiana. Già docente ai corsi di comunicazione sociale della Facoltà Teologica di Torino

Il calendario

 

VENERDÌ 18 Novembre 2022 dalle ore 15,00 alle ore 18,00
Non si può NON comunicare
– Psicologia e sociologia della comunicazione. Semiotica della comunicazione
– Differenze tra comunicare e informare. Metodologia, insegnamento


VENERDÌ 16 Dicembre 2022 dalle ore 15,00 alle ore 18,00
Recito… ergo sum
– La componente teatrale è fondamentale nella comunicazione. Il cosiddetto spazio di relazione è  dato da Comunicazione, Gioco, Recitazione.
– L’informazione diventa spettacolo. Luci e ombre


VENERDÌ 13 Gennaio 2023  dalle ore 15,00 alle ore 18,00
La cattedra è un palcoscenico
– Saper parlare in pubblico. Dalle considerazioni sulle attitudini personali (spesso nascoste) all’analisi delle regole per una buona eloquenza; dall’uso della voce (respirazione, tono, ritmo, volume) ai consigli per affrontare l’uditorio.
– Saper informare. Comunicazione e informazione due sistemi che si intersecano. Mondo degli adulti e adolescenti: la gestione delle emergenze comunicative


VENERDÌ 10 Febbraio 2023 dalle ore 15,00 alle ore 18,00
Saper leggere
– Conosco la mia voce. Dalle letture sfilacciate, cantate, enfatiche all’adesione al testo; dall’analisi di alcuni autori (come andrebbero letti) alle buone pratiche per la lettura ad alta voce
– Saper leggere una notizia.
– Comprendere e trasmettere l’informazione.


VENERDÌ 10 Marzo 2023 dalle ore 15,00 alle ore 18,00
La scrittura
– La scrittura narrativa, altri tipi di scrittura, dall’idea allo scritto (i vari passaggi)
– Il digitale ci ha cambiati. Una nuova frontiera per la comunicazione
– Tra fake news, influencer e nuovi modelli di relazione.