Memoria di San Giuseppe Maria Gambaro

Facebooktwittermail

Il 25 novembre si celebra la memoria facoltativa di San Giuseppe Maria Gambaro.


SCARICA LA LITURGIA DELLE ORE DI OGGI


Nato a Galliate il 7 agosto 1869, fu battezzato con il nome di Bernardo. Atredici anni si fece francescano e nella professione religiosa cambiò il nome prendendo quello di Giuseppe Maria.

Intelligente e disciplinato, esemplare nella preghiera e nello studio, dopo l’ordinazione al sacerdozio, avvenuta il 13 marzo 1892, fu nominato rettore dello studentato di Ornavasso. Nel 1896 fu destinato come missionario in Cina, rettore ed insegnante nel Seminario di Scen-fan tan. In seguito fu attivo a Yen-tcion, dove, nonostante prove e difficoltà, seppe affrontare tutto con fortezza e abbandono nel Signore. Nella Pentecoste del 1900 fu chiamato dal vicario apostolico mons. Fantosati a Lei-yang. Mentre i due si recavano a visitare alcune comunità, il 4 luglio 1900 esplose nella città di Heng-tre, residenza del vicario apostolico, la rivolta xenofoba dei boxers. Fu deciso l’immediato ritorno, ma dopo tre giorni di navigazione, scesi a terra i due missionari vennero spogliati, colpiti con bastoni e lance ed uccisi.

Il Gambaro in cinese pregò ad alta voce il Cristo, chiedendo pietà e salvezza: era il 7 luglio 1900. Aveva 31 anni di età. Fu beatificato da Pio XII il 24 novembre 1946 e canonizzato da Giovanni Paolo II l’1° ottobre 2000.