ENCOMIO SOLENNE PER IL CARDINAL ELIO SGRECCIA

FacebooktwittermailFacebooktwittermail
Per il conferimento dell'Angelo della Vita
24-11-2017

Ho conosciuto il Cardinal Elio Sgreccia abbastanza bene solo di recente, anche se naturalmente durante la mia vita accademica precedente ho avuto modo di accostare diverse volte la sua produzione scientifica. Pur non essendo esperto di teologia morale, e ancor meno di bioetica, una materia che ha assunto proporzioni grandissime e strategiche nell’evoluzione della coscienza morale moderna, come studioso di antropologia ho incontrato più e più volte la figura e l’opera del Card. Sgreccia. Sempre rimanendo ammirato della vastità della sua conoscenza e della prospettiva ermeneutica della sua trattazione della materia.

[continua la lettura nel PDF in allegato]