Oggi si è compiuta questa scrittura

FacebooktwittermailFacebooktwittermail
Messa crismale – Vigilia di Pentecoste
30-05-2020

Carissimi,

nel vangelo di oggi v’è un passo che normalmente non si cita il Giovedì santo. Gesù dopo aver srotolato il testo del profeta Isaia sul Messia, commenta in modo lapidario: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato» (Lc 4,21). Il verbo utilizzato (pleróo) è al perfetto e significa che la profezia si compie e continua a realizzarsi in pienezza. Non solo giunge a pienezza l’anno di grazia del Signore, ma Gesù lo annuncia nell’oggi della sua presenza in mezzo a noi. La sua venuta è il tempo della pienezza!

Mi domando che cosa questo possa significare per noi oggi. Come possiamo interpretare lo slogan “niente sarà più come prima” non in modo mitologico, ma come il dono di un tempo nuovo? Saremo migliori se avremo imparato qualcosa da questi tre mesi di astinenza dalla celebrazione comunitaria della Messa e dalla partecipazione alla vita ecclesiale e sociale. Vi ho consegnato le cose più importanti nella lettera che vi ho appena inviato per la ripresa di domenica scorsa. Con intensa partecipazione, vi ho messo tutto ciò che ho sperimentato in questo tempo.