Ricordo di un maestro spirituale

FacebooktwittermailFacebooktwittermail
In memoria del card. Renato Corti
15-05-2020

Correva l’anno 1970. Erano gli anni fervidi ed entusiasmanti del postconcilio. Appena ventenne varcavo la soglia del Seminario di Saronno che fin allora era riservato all’anno di Propedeutica alla teologia. Spirava un vento nuovo anche per la formazione seminaristica che s’immaginava un modo rinnovato per far passare il prete dalla figura tridentina dell’uomo del sacro al pastore di comunità. Le linee guida indicavano non più solo un anno propedeutico seguito da quattro anni di teologia, come s’era fatto sino allora, ma un biennio di teologia di marcato orientamento vocazionale e spirituale, seguito da un triennio con una forte connotazione teologica e pastorale. [prosegui la lettura nel PDF allegato]