Addio a don Franco Brusori, canonico della cattedrale

Facebooktwittermail

Questa mattina nella Casa del Clero presso il reparto RSA 3 della Divina Provvidenza in Novara si è spento don Franco Brusori all’età di 91 anni. Si trovava in questa struttura dal 2011. E’ stato assistito con cura dal personale e dalla nipote Enrica. Le sue condizioni si erano molto aggravate nelle scorse settimane e il Signore lo ha chiamato a sé quasi alla vigilia della festa di san Gaudenzio; nel mese di gennaio, dedicato in Diocesi alla preghiera per tutte le vocazioni, in particolare per la vocazione sacerdotale con la celebrazione della giornata del Seminario. Quasi un segno a conferma della sensibilità e dell’attenzione che hanno caratterizzato il ministero di questo sacerdote, soprattutto nei primi anni, in favore delle vocazioni sacerdotali e del Seminario.

Don Franco è nato a Grignasco l’9 aprile 1926 ed è stato ordinato prete il 26 giugno 1949, a Novara, da Mons. Leone Ossola.

Dal settembre 1949 al settembre 1966 è stato vicario parrocchiale al Monserrato in Novara, oltre che assistente dei fanciulli e della gioventù femminile di Azione Cattolica e responsabile del Piccolo Clero

Dal 1966 al 1969 padre spirituale al seminario di Arona.

Dall’ottobre 1969 al luglio 1972 vicario parrocchiale a sant’Agabio in Novara.

Dal 16 luglio 1972 al 30 settembre 1991 parroco di Casalvolone.

Dal 20 settembre 1980 al 1° novembre 1990 vicario foraneo del vicariato di Casalino.

Dal 1991 Canonico Arciprete del Capitolo di Santa Maria e responsabile della cura pastorale della parrocchia della Cattedrale e di S. Pietro al Rosario.

Dal 1° novembre 2008 residente in Seminario e dal 27 settembre 2011 quiescente presso la Pia Casa della Divina Provvidenza.

Nel suo lungo ministero lo ricordiamo, soprattutto negli anni del canonicato in Cattedrale, per il prezioso servizio di confessore che lo ha visto presente e disponibile per i moltissimi penitenti che ha sempre accolto con grande disponibilità.

Il funerale sarà celebrato sabato 20 gennaio in Cattedrale alle ore 11.

Intanto affidiamo al Padre ricco di misericordia, all’intercessione della Beata Vergine del Rosario e di san Gaudenzio questo fedele e generoso ministro di Cristo e della sua Chiesa.

 

Don Gianluigi Cerutti
vicario episcopale per il clero
e la vita consacrata