A Novara celebrazione ecumenica per la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

Facebooktwittermail

Giovedì 18 gennaio alle 20.45, presso la chiesa metodista di Novara in via Delle Mondariso 6, si terrà una celebrazione promossa dal Segretariato Attività Ecumeniche in occasione dall’avvio della settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani, che si concluderà il 15 gennaio, giorno in cui si celebra la conversione di San Paolo.

Il tema di quest’anno è tratto dal vangelo di Luca (Lc 10,27): “Ama il Signore Dio tuo… e ama il prossimo tuo come te stesso”. Al centro della serata, la preghiera per la pace, perno che guida anche il sussidio per l’animazione della settimana di quest’anno, realizzato da un gruppo ecumenico del Burkina Faso, dove tutte le confessioni cristiane vivono un momento di grande insicurezza, esposte agli attacchi di estremisti jihadisti.

«Alla luce di quello che sta accadendo nel mondo – si legge nel sussidio, disponibile nella sezione dedicata al dialogo ecumenico del portale www.chiesacattolica.it –, con riferimento esplicito alla guerra tra Russia e Ucraina e al maltrattamento delle donne in Iran, e richiamando anche la grave crisi di sicurezza che si sta vivendo in Burkina Faso e in molti Paesi non solo dell’Africa occidentale, ove implodono senza misura le guerre di religione tra etnie, è ancora lecito sognare una fraternità-sororità universale? In che cosa possiamo sperare concretamente? È proprio vero che la fede aiuta il progetto dell’umanizzazione del mondo se, per esempio, in India la suddivisione delle persone per caste è ancora motivo di discriminazione e di morte?».