Il triplice volto della compassione

FacebooktwittermailFacebooktwittermail
V Centenario della Pietà
07-01-2023

Un caro e affettuoso saluto a tutti voi, che siete convenuti qui per celebrare il quinto centenario della Pietà di Cannobio. Questa sera giunge a compimento l’anno giubilare. Facciamo ancora una volta memoria del miracolo, del fatto prodigioso, che nel 1522 ha toccato il cuore e ha marcato come evento significativo quel tempo, in cui stava dilagando – aveva preso avvio solo due anni prima – la Riforma protestante. Così in questa zona di confine si comprende la “sottolineatura” di questo evento, operata poi con maggior forza nei decenni successivi da san Carlo Borromeo, che qui il 31 ottobre 1584 celebrò una delle ultime messe della sua vita. Poi andò ad Ascona per inaugurare il collegio Papio, nei giorni seguenti scese lungo il Verbano, probabilmente morì ad Arona la tarda sera del 3 novembre e fu portato, infine, a Milano lungo il Naviglio su uno dei grandi barconi impiegati a.u.f. (ad usum fabricae), per il trasporto del marmo di Candoglia nel cantiere del Duomo di Milano. [Prosegui la lettura nel PDF allegato]