Cordoglio per la morte di Roberto Ghizzardi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Si è spento, nella notte di martedì 5 dicembre, Roberto Ghizzardi vicedirettore, con la moglie Sonia, dell’Ufficio diocesano per la famiglia. Roberto, ingegnere quarantottenne di Arona, oltre alla moglie lascia quattro figli: Filippo, Francesco, Giulia ed Emanuele.

«Roberto rimane un esempio di servizio appassionato alla famiglia e alla Chiesa. Con grande affetto lo affidiamo nelle mani di Dio», scrive il vescovo con il Consiglio episcopale e tutti i direttori della Curia diocesana.

Al cordoglio di tutta la comunità, si uniscono don Stefano Rocchetti con Margherita e Marco Invernizzi, direttori dell’Ufficio Famiglia. «Roberto era impegnato da sempre in parrocchia e per la pastorale familiare. Ricordiamo la sua competenza e la sua capacità di fare. Ma quello che veramente ci rimarrà di lui è il suo esempio e la sua testimonianza di fede. Che era ben visibile in ogni occasione. Anche nei momenti più difficili nei quali ha affrontato la malattia».

I funerali nella chiesa parrocchiale di Arona, giovedì 7 dicembre alle 15. Alle 21 di mercoledi 6, la preghiera del Rosario.